SANTA MARIA DI VICO LA CHIESA TONDA DI SPELLO, BREVE STORIA DI UN SANTUARIO 'FALLITO'

SANTA MARIA DI VICO LA CHIESA TONDA DI SPELLO, BREVE STORIA DI UN SANTUARIO 'FALLITO'

copertina_fratrini
 

di Corrado Fratini

Il fascino dei santuari non riguarda soltanto la loro struttura, l'aspetto decorativo più o meno sontuoso. Essi portano con sé storie assai suggestive, fatte di dati sicuri e inconfutabili ed altre vicende piene di lati misteriosi, arcani, miracolosi. È il caso della chiesa spellana della Madonna di Vico conosciuta anche come Chiesa Tonda, le cui vicende sono spesso di difficile decifrazione soprattutto riguardo alle origini del culto. Un monumento che si deve alla volontà della potente famiglia perugina dei Baglioni, signori di Spello e mecenati di rango. Una storia raccontata con le parole ma soprattutto con le immagini che Ennio Angelucci, presidente del Circolo Cine Foto Amatori della città, in parte ha raccolto e soprattutto scattato di persona, testimoniando un percorso travagliato e al tempo stesso edificante. Un omaggio che gli autori hanno voluto dedicare alla loro città, attraverso il quale vogliono manifestare il loro affetto per il luogo natio.

ACQUISTALO ORA
Facebook